La mamma di Elena Aubry lancia un appello per trovare l’infermiera che aveva prestato soccorso

Era il 6 maggio del 2018 quando Elena Aubry ha perso la vita in un incidente di moto sull’Ostiense causato dal cattivo stato del manto stradale. Ora la madre lancia un appello sui social network alla ricerca di una testimone che potrebbe aiutare a far luce completamente sul tragico evento. Si tratta di una donna, un a infermiera che si era subito fermata a prestare soccorso ad Elena, anche se presumibilmente era già deceduta sul colpo.

Vediamo di seguito il video e vi chiediamo di condividerlo così che si possa raggiungere quella donna che potrebbe aiutare a chiudere il caso, così da poter dare, finalmente e dopo un anno, sepoltura ad Elena.

Per contattare la mamma di Elena su facebook cliccate qui

Cosa è successo un anno fa

Erano le 10.40 di domenica mattina per cause ancora da accertare, una ragazza, Elena Aubry, di 26 anni ha perso il controllo della  sua Honda Hornet, ed è morta sul colpo con uno schianto sul guardrail e l’asfalto.

L’incidente è avvenuto nel tratto compreso tra la stazione di Ostia Antica e quella di Lido Nord all’altezza di Cineland. Non ci sono segni di frenata o di velocità eccessiva.  Sul posto per i rilievi la polizia locale del X Gruppo Mare.

Il tratto la strada interessato presenta numerose irregolarità nell’asfalto, per buche, dossi e  radici dei pini che  fiancheggiano la strada. Gli alberi  che in molti vorrebbero tolti ai lati delle strade potrebbero restare se la manutenzione prevedesse il costante monitoraggio ed intervento sulle radici e rami da potare. Il Guardrail come più volte chiesto a gran voce dovrebbe essere cambiato in qualcosa che funzionasse adeguatamente senza diventare una trappola, una ghigliottina o mutilatrice di arti per i motociclisti. Intanto un’altra giovane vita si è spezzata, negli anni più belli che l’attendevano, nei sogni e progetti di una vita che non è più.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: