In Italia moltissimi i casi di glaucoma, ma solo la metà lo sa

Il voto degli utenti
[Totale: 0 Media: 0]

occhio

In Italia oltre un milione di persone è colpito da glaucoma, ma soltanto la metà sa della propria malattia. Proprio per sensibilizzare la popolazione sulla malattia del nervo ottico, fino al 12 marzo si svolgeranno iniziative per la campagna promossa dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della Cecità-IAPB Italia onlus “C’è così tanto da vedere. Non perdere nulla: prevenire è semplice“, in occasione della Settimana Mondiale del Glaucoma.

Questa malattia, nella maggioranza dei casi, è dovuta ad un aumento della pressione interna dell’occhio. Le conseguenze sono dannose nel tempo con danni permanenti alla vista e con la riduzione del campo visivo, oltre ad alterazioni della papilla ottica. Il presidente della IAPB, Giuseppe Castronovo fa notare però che se diagnosticata in tempo questa patologia può essere curata e controllata.

Il glaucoma ha fattori di rischio crescenti con l’aumentar dell’età e il controllo preventivo andrebbe fatto dai 40 anni in sù con la misurazione della pressione oculare. Un’occasione che è utile sfruttare potrebbe essere l’inizio della presbiopia, ossia quando si comincia a non vederci più benissimo da vicino. “Il glaucoma è una malattia insidiosa perché per molto tempo non dà segno di sé, pur provocando un danno progressivo – spiega il professor Mario Stirpe, presidente dell’Irccs ‘G.B. Bietti’ per lo Studio e la Ricerca in Oftalmologia Onlus – .La prevenzione assume così una particolare importanza, poiché la patologia scoperta in tempo può essere messa in grado di non progredire”.

Altro fattore di rischio deriva dai precedenti in famiglia.

Per tutta la settimana in più di 70 città a bordo di Unità mobili oftalmiche e in alcuni ambulatori oculistici ci sarà la possibilità di fare check-up oculistici, partecipare a conferenze informative e avere opuscoli ma anche di sottoporsi ad un controllo gratuito che include la misurazione della pressione dell’occhio. Iniziative che si svolgeranno nelle principali città italiane, da Roma a Firenze, passando per Napoli, Catania, Reggio Emilia e Bari, oltre a tanti piccoli comuni.

Approfondimenti: www.iapb.it/settimanaglaucoma oppure telefonare al numero verde 800-068506 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13).

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppOknotizieCondividi

Commenti

commenti