Il dolore di una madre: muore Debbie Reynolds dopo un giorno dalla scomparsa di Carrie Fisher

carrie-fisher_debbie-reynolds

Non ha retto il dolore e così si spegne un’altra stella del firmamento hollywoodiano: protagonista nel 1952 di Singin’ in the Rain e madre di Carrie Fisher, muore per un ictus un giorno dopo la scomparsa della figlia, Debbie Reynolds a 84 anni. A dare la notizia suo figlio Todd Fisher che aveva appena detto addio alla sorella di soli 60 anni morta per un infarto e conosciuta da tutti per il suo ruolo nella saga di Star Wars, nel ruolo della Principessa Leia (o Leila).

Ora è con Carrie e noi abbiamo il cuore distrutto” ha aggiunto Fisher al Cedars-Sinai Medical Center, dove ieri hanno ricoverato d’urgenza la madre in ambulanza. Fischer ha aggiunto che sua madre non ha retto il forte dolore per la scomparsa della figlia.

Debbie Reynolds non aveva ancora 20 anni quando recitò da protagonista nel musical di Gene Kelly “Singin’ in the Rain”. Ebbe anche una nomination all’Oscar per il musical “The Unsinkable Molly Brown”. Sposata con il cantante Eddie Fisher, da cui divorziò negli anni cinquanta con  grande scalpore, quando lui la lasciò per Elizabeth Taylor.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: