Idee originali per festeggiare San Valentino

A quali attività ci si può dedicare il giorno degli innamorati? Regalare un mazzo di fiori per San Valentino al proprio partner è senza dubbio un’idea romantica, ma da sola potrebbe non essere sufficiente per rendere questa giornata memorabile. Vale la pena, allora, di spremere le meningi per mettersi in cerca di qualche altra proposta, emozionante o divertente a seconda dei desideri.

Un’invasione di cuori

Un primo suggerimento è quello che prevede di riempiere la casa in cui si vive con un ricco assortimento di cuori di colore rosa e di colore rosso, di ogni formato e materiale. Si può trattare di scatole di cioccolatini o di decorazioni di carta, di candele o di cuscini: quello che conta è che ogni ambiente dell’appartamento deve essere improntato al romanticismo e al volersi bene. Perché non mettere a punto un vero e proprio laboratorio creativo, come quello che si potrebbe realizzare in vista del Carnevale? Il principio è sempre lo stesso: lasciare libero sfogo alla fantasia e fare in modo che le idee fluiscano in un flusso indistinto, tra addobbi amorosi e dardi di Cupido pronti per essere scagliati.

Scrivere dei pensieri d’amore

Un’altra delle attività in cui ci si potrebbe cimentare il 14 febbraio è quella che prevede di scrivere delle frasi di amore, siano esse aforismi o versi poetici, con l’intento di dimostrare il proprio affetto al partner o alla partner. Si tratta di un gioco che può essere associato ai fiori che vengono regalati oppure diventare fine a sé stesso, risultando per questo motivo ancora più romantico. Basta poco per raggiungere il proprio obiettivo: del cartoncino rosso è più che sufficiente, insieme con un pennarello nero o magari dorato. Nel caso di una famiglia con bambini, uno dei due genitori potrebbe coinvolgere anche i figli in questo esercizio, in modo che anche i piccoli possano esprimere i propri sentimenti e, magari, leggerli a voce. Al di là della dimensione ludica, un’azione di questo tipo è utile anche per capire il ruolo, il valore e l’importanza di ognuno dei membri della famiglia.

Una torta a forma di cuore

Neppure il giorno di San Valentino è semplice resistere ai peccati di gola, ed è per questo che si può sfruttare l’occasione per mettersi ai fornelli. Magari, ci si può dedicare alla creazione di una torta, ovviamente a forma di cuore, da condividere con il partner, sul divano, sul letto o su una panchina al parco. Che venga gustata per colazione o per merenda, una torta di questo tipo può essere preparata con gli ingredienti che si preferiscono, in funzione delle esigenze individuali e delle eventuali intolleranze da rispettare: quello che conta è che si adoperi uno stampo a forma di cuore, senza rinunciare a decorazioni di colore rosso. Dai mugcake ai cupcake, passando per le brioche e i muffin, ci si può sbizzarrire come meglio si crede, accompagnando ogni golosità con della cioccolata calda, ideale per il mese di febbraio, o con del succo di frutta fresco.

Trasgredire è possibile

Non bisogna dimenticare che San Valentino è una festa a tutti gli effetti, e di conseguenza ci si può concedere una piccola trasgressione senza sensi di colpa. Anzi, uno strappo alla regola fa sentire meglio tutti. Ciò vale anche a tavola: quando si organizza un pranzo romantico o una cena di coppia, di certo non si deve badare al numero di calorie o alla quantità di carboidrati di ciascuna porzione, ma ci si deve limitare a pensare al modo migliore per stare bene. Sia l’uomo che la donna devono essere vestiti di tutto punto, con cravatta e gemelli per lui, tacchi a spillo per lei e profumo afrodisiaco. Se ci sono dei bambini, ci si può rivolgere ai nonni, nella speranza che anche loro non abbiano deciso di celebrare il 14 febbraio come si deve.

Altre opzioni

Una passeggiata nella natura, un brunch fuori casa o una giornata di shopping sono altre opzioni che meritano di essere prese in considerazione per San Valentino, insieme con un pomeriggio al cinema, una sera a teatro, una gita sugli sci in montagna o una giornata intera in un centro benessere, tra terme e massaggi

 

Share

Commenti

commenti