Guida Autonoma: Waymo ottiene il via libera in California per i primi test senza conducente

Da anni la guida autonoma applicata alle automobili è al centro dell’attenzione. Si tratta della tecnologia che in futuro dovrebbe consentire alle automobili che ne saranno dotate di muoversi in completa autonomia, senza bisogno di un guidatore in carne ed ossa che ne prenda il controllo. Il colosso di Mountain View, Google, è stata la prima a credere in un progetto del genere, avviando i test su strada che hanno portato nel traffico le prime auto a guida autonoma.

Con investimenti sempre più grandi e l’interesse da parte di alcuni dei principali produttori di auto, il debutto delle vetture a guida autonoma sul mercato sembra sempre più vicino. Nel frattempo è in questi giorni che si è registrato un nuovo e importante passo in avanti. La California ha dato il via libera alla società Waymo, per i test delle auto a guida autonoma di livello 5, senza conducente.

Waymo è l’azienda controllata da Alphabet interamente dedicata alla creazione delle auto a guida autonoma. Fino ad oggi l’azienda di Mountain View ha percorso milioni di chilometri nel traffico raccogliendo dati preziosi. Ma le auto Waymo sono sempre state testate in presenza di un conducente che, in caso di necessità, doveva prendere il controllo del mezzo.

Adesso viene fatto un ulteriore progresso nello sviluppo della guida autonoma. La California è il primo Stato a concedere ad un’azienda, in questo caso Waymo, di testare le auto a guida autonoma di livello 5, quindi senza un conducente a bordo.

Secondo quanto previsto dalla concessione, Waymo potrà testare le sue auto senza conducente a Mountain View, Los Altos, Los Altos Hills, Sunnyvale e Palo Alto. I test potranno avvenire di giorno e di notte, e anche in condizioni di scarsa visibilità, quindi con pioggia e nebbia, ad una velocità massima di 104 chilometri orari. Si tratta, in ogni caso, di situazioni che le auto Waymo hanno già affrontato e gestito senza problemi. Inoltre la società dovrà segnalare eventuali incidenti che coinvolgono le sue auto entro 10 giorni.

La decisione della California potrebbe convincere altri stati americani a fare lo stesso in futuro. Nel frattempo, Waymo continua a lavorare sulla guida autonoma, considerando che per il 2019 è previsto il lancio di un vero e proprio servizio di trasporto nella città di Phoenix.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: