Gioco d’azzardo: boom delle piattaforme legali dopo il giro di vite dell’AAMS

Nell’universo dei giochi online i casinò sono uno dei settori maggiormente in crescita, ma allo stesso tempo presentano alcune criticità. Visto l’apprezzamento da parte dei giocatori, negli anni sono nate centinaia di piattaforme web pronte a soddisfare le esigenze dei numerosi players italiani. Per disciplinare la materia, l’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato) ha fissato una serie di regole così da poter vigilare sul rispetto della legalità. Spesso, infatti, è capitato che alcune realtà violassero quanto sancito dalla legge. Di recente quindi si è assistito a un giro di vite che ha comportato una serie di pesanti sanzioni comminate alle realtà non conformi. Il tutto allo scopo di garantire maggiore sicurezza agli utenti ed evitare che vengano attratti da siti truffa che fanno promesse irrealizzabili.

I motivi della crescita dei casinò online

Vediamo innanzitutto di capire perché queste piattaforme di gambling online si siano moltiplicate così rapidamente. Il motivo per cui è stato necessario l’intervento di un’autorità come l’AAMS è principalmente di natura economica: i siti autorizzati hanno portato alle casse dello Stato un indotto da record, in costante crescita negli ultimi anni. Basta pensare al fatto che il valore del gioco online ha raggiunto la quota di 1,03 miliardi di euro, con le slot grandi protagoniste. Il boom di questi portali è stato facilitato dall’aggiunta di altri passatempi e dalle novità hi-tech come il gaming dal vivo. C’è persino chi gioca al blackjack live su questi siti web, dato che basta collegarsi alla rete di videocamere per mettersi in connessione con gli altri utenti da casa ai casinò reali. Altri giochi fruibili in modalità live molto apprezzati dal pubblico italiano sono il poker e la roulette, mentre non vanno esclusi dalla lista altri software di gambling tradizionali come il video poker.

L’AAMS contro il gioco illegale

La motivazione economica sicuramente ha il suo peso, ma non va nemmeno trascurata la volontà di garantire la sicurezza degli utenti: ecco perché l’AAMS si è spinta fino al punto di comminare una serie di sanzioni molto elevate agli esercenti che non hanno rispettano le sue linee guida. Si parla, secondo i dati ufficiali, di circa 110mila euro di multa assegnati a luglio 2018, dopo il controllo di oltre 67 società. I controlli hanno permesso di requisire anche 22 macchinette truccate. Il giro di vite dell’AAMS non ha ovviamente escluso il gioco online, muovendo battaglia contro i siti privi di licenza. In questo caso la portata dei numeri e degli interventi è di gran lunga superiore: la forbice dell’AAMS ha infatti oscurato a partire dal 2006 oltre 7mila casinò non autorizzati inserendoli in un’apposita black list.

Perché evitare i casinò privi di licenza

Gli utenti farebbero bene a evitare i siti sprovvisti di bollino AAMS per una serie di ragioni. Intanto per via del rischio truffe: queste piattaforme potrebbero ospitare dei software truccati, oppure non consegnare i soldi delle vincite, una volta raggiunto un certo payout. In secondo luogo, i giocatori stessi rischiano di vedersi arrivare multe molto salate, in caso di evasione fiscale: i siti non autorizzati, difatti, non versano i contributi allo Stato ed è dunque l’utente a doversi far carico di questi ultimi.

Il successo dei casinò online è stato tale anche per merito degli interventi dell’AAMS, che porta avanti il proprio impegno per rendere il web un posto più sicuro.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: