Giochi Home Made: quando diventano pericolosi. Il caso della bimba morta per lo slime

Pensiamo sempre che un giocattolo fatto in casa sia la cosa più bella del mondo. Vedere i nostri figli che seguono video su YouTube per creare giochi invece che comprarli, diventa vanto per i genitori. Peccato però che non sempre le cose fatte in casa siano al di fuori di ogni rischio. cosa che spesso pensiamo dei giocattoli non di marca. Intanto la procura di Roma sta ancora indagando sulla morte della bimba di soli 9 anni avvenuta in seguito ad un doppio arresto cardiaco. Nelle urine e nel sangue sono state trovate tracce alte di un metabolita che può derivare dal metanolo o da altre sostanze tossiche. Inizialmente si pensava fosse dovuto alla schiuma da barba che la bambina aveva utilizzato per creare lo slime, il gioco tanto di moda tra i bambini e i giovani in tutto il mondo. Ma il metanolo è vietato in Italia e quindi non si capisce la fonte dell’intossicazione. Frequenti gli episodi di intossicazione da boro a seguito dell’ingestione di borace in polvere, utilizzato per la preparazione degli Slime fatti in casa.

Lo Slime fatto in casa

Dopo aver comprato lo slime in edicola e quello dal giocattolo, adesso la moda richiede lo slime fatto in casa. Sul web si trovano moltissimi video che spiegano modalità ed ingredienti per realizzare il pongo gelatinoso. Sono nati poi anche i kit per realizzare il proprio slime: serve polvere di borace (da acquistare in farmacia o in ferramenta con il suo nome chimico, tetraborato di sodio), 240 ml di acqua calda e 120 ml di colla liquida con altrettanta acqua. Basta poi mescolare tutto insieme e lasciarlo indurire in frigorifero. Con il colorante alimentare, perline o altri piccoli ingredienti si può personalizzare il proprio slime. Se non si ha la colla si può sostituire con la schiuma da barba, gel o dentifricio.

 

Insomma un gioco che sembra non avere controindicazioni, se non l’ingestione che è rischio per bambini troppo piccoli. Gli ingredienti sono pochi e anche facilmente reperibili e da utilizzare spesso anche all0’insaputa dei genitori. Ma il rischio c’è e la “bava” questa la traduzione di slime, può avere al suo interno ingredienti pericolosi e sostanze che possono risultare dannose per la salute dei bambini. La stessa polvere di borace può essere nociva. Anche la normale colla liquida se inalata in quantità rischia di diventare tossica. Per la realizzazione dello slime infatti i bambini, oltre ad essere seguiti dai genitori, dovrebbero indossare mascherine e guanti protettivi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: