Getty Images si rivolge alla Commissione Europea accusando Google di violazione di copyright

Google_sede

Google, ormai diventata una controllata della holding Alphabet, continua a confermarsi uno dei principali colossi del web, fornendo l’accesso ad una vastissima selezione di servizi online, molti dei quali gratuiti, generando introiti soprattutto grazie alla pubblicità, ma è ormai da molti anni che il colosso di Mountain View si trova al centro di diatribe nel vecchio continente, finendo spesso e volentieri nel mirino dell’Antitrust in diverse occasioni, evidenziando pratiche che in alcuni casi possono violare le leggi europee.

Pochi giorni fa, ad esempio, la Commissione Europea ha formalizzato le accuse di abuso di posizione dominante in merito al sistema operativo Android e il rapporto di collaborazione stretto con produttori di smartphone e operatori di telefonia mobile, a discapito della concorrenza. E adesso, ai problemi vissuti in Europa dalla società, si aggiunge qualcosa di nuovo. Stiamo parlando delle nuove accuse che la celebre agenzia fotografica statunitense Getty Images, ha formalizzato nei confronti di Google, accusandola in sostanza di violare il diritto d’autore delle sue immagini attraverso il motore di ricerca Google Immagini.

La questione, secondo i documenti depositati da Getty Images presso la Commissione Europea, risale al 2013, quando Google ha ufficialmente modificato i termini del suo accordo con l’agenzia fotografica. Se, infatti, in passato le fotografie di proprietà di Getty Images venivano visualizzate esclusivamente in versione ridotta e in bassa risoluzione sul motore di ricerca, in seguito alla modifica Google ha iniziato a mostrare le immagini in questione in alta risoluzione, permettendo inoltre di scaricare gratuitamente delle foto che Getty Images generalmente fornisce a pagamento, rendendo gli utenti finali dei veri e propri ‘pirati inconsapevoli’.

A questo, inoltre, si aggiunge il fatto che fornendo l’accesso alle immagini in alta risoluzione direttamente dal motore di ricerca, gli utenti non hanno più bisogno di accedere al sito ufficiale di Getty Images, creando così un ulteriore danno economico all’azienda. Getty Images ha rivelato di aver chiesto chiarimenti a Google in merito alla questione, ricevendo come risposta che l’unico modo per impedire che ciò avvenga sarebbe stato chiudere la collaborazione con Google uscendo però dai risultati del motore di ricerca, una scelta che, tuttavia, avrebbe creato un danno ancora maggiore, considerata la posizione dominante sul mercato europeo che Google vanta sul web.

Google ha deciso di non rilasciare commenti ufficiali al riguardo, ma intanto le accuse di Getty Images aggiungono un nuovo problema a quelli che Google sta vivendo in questi ultimi anni in Europa, dove continua ad affrontare accuse pesanti per le quali potrebbe trovarsi costretta a pagare pesanti sanzioni, qualora non dovesse venire trovata una soluzione alternativa.

Share

Commenti

commenti