Favino e The Jackal: ecco il perchè del #gnigni al festival di Sanremo [Video]

Sanremo 2018, per molti è passato senza aver visto neanche una canzone. Il Festival italiano dedicato alla musica infatti non a tutti piace, ma quest’anno ha dato un qualcosa in  più che va al di là anche della musica e della televisione. Dobbiamo dire che il cast Favino, Hunziker e il grande direttore artistico Baglioni ha svecchiato un po’ un festival che negli anni ha avuto pareri molto contrastanti. Ma la cosa più divertente è sicuramente quella che è nata dietro le quinte, o meglio al di là della televisione in quanto tale. Se siete appassionati internauti probabilmente avrete seguito quanto accaduto sul Web, dove una geniale banda di “disturbatori” già noti ai più, ha coinvolto presentatori e cantanti di Sanremo portandoli su YouTube.

Stiamo parlando dei The Jackal, proprio quelli che hanno catturato milioni di visualizzazioni con la clip su “Despacito” riuscendo ad avere persino Luis Fonsi come guest star. Hanno proseguito anche con la parodia di “Gomorra” e tanto altro ancora ben visibile su YouTube.

Arrivano così fino a mamma Rai, insinuandosi all’interno del Festival senza farlo però in modo diretto e così chiaro. Per chi avesse seguito le serate musicali all’italiana, qualcosa sarà comunque suonato un po’ strano, con una parola senza significato detta qui e là dai presentatori e da qualche cantante: GniGni. Guest Star questa volta è stato lo stesso Favino, bravissimo come sempre anche nelle prime due puntate della webserie “Operazione Sanremo”. Come potete vedere nel video a fine articolo, arrivano le spiegazioni di alcune uscite strane dell’attore durante la diretta dall’Ariston. Si spiumata anche perché Nina Zilli saluta Pierfrancesco Favino chiamandolo Fru, fino al perché della maglietta di Favino stesso indossata nel dopo Festival con la scritta enigmatica GniGni.

Il perché di questo rapimento? Un messaggio chiaro… senza significato: GniGni non vuol dire nulla, ma di sicuro fa tanto ridere, ecco la loro spiegazione dell’atto terroristico. Divertentissimo quindi vedere il video sul Web dopo aver seguito inspiegabili Gag durante il festival, e bellissimo da vedere anche se non avete mai acceso la Tv sulla Rai in queste serate. Anzi, aggiungo che forse dopo aver visto il video ci potrebbe essere un po’ di risentimento per non averlo fatto. Il finale del video è esilarante… e di sicuro non ve lo aspettate. Guardare per credere!

Share

Commenti

commenti