Eilat: una meraviglia sul Mar Rosso

stemma eilat

Un posto veramente speciale da visitare , lontano da tutto, e carico di speciali suggestioni è senz’altro Eilat.

Eilat, in Israele, è situata sulle rive del Mar Rosso, sul limite meridionale del Paese, ed è circondata dal deserto e dalle bellissime catene montuose . E’ una località turistica paragonabile alle più note Tel Aviv, Yafo e Haifa lungo le coste del Mediterraneo : di giorno ci si può dedicare alla spiaggia e al mare (è possibile giocare anche con i delfini!), la notte ci si può immergere nella vivacissima vita notturna, seconda in Israele solo a quella di Tel Aviv.

israele-mappa eilat

Eilat è una delle mete turistiche adatta alle famiglie, agli amanti delle immersioni, ai giovani e ai single: per il sole abbondante tutto l’anno, per i moltissimi divertimenti, per l’eccezionale offerta naturale dovuta allo stretto rapporto tra il mare (con le spiagge cristalline) e il deserto. La temperatura dell’acqua rimane costante durante tutto l’anno e dunque il mare di Eilat è ideale per le attività sportive, ma è anche ideale per le immersioni grazie alle formazioni coralline e alla presenza di una fauna ittica unica al mondo.

Come arrivare

Non è difficile arrivare ad Eilat: in aereo partendo da Roma , per esempio , basterà fare scalo a Tel Aviv , e poi volare sull’aeroporto di Eilat (Namal HaTe’ufa Eilat). I costi del volo dipendono dal periodo dell’anno e dalla compagnia aerea scelta.

Alcune compagnie aeree che servono la nostra tratta:

El Al Israel Airlines

Royal Jordanian

Turkish Airlines

Si può arrivare anche con la nave da crociera. Infatti la presenza di numerosi porti permette di visitare l’intero Paese via mare.

Eilat, nonostante l’antichissima storia, si è sviluppata turisticamente nell’ultimo periodo ed è una città molto animata, frequentata da giovani in cerca di divertimenti e feste. I bar alla moda e le vivaci discoteche non hanno niente da invidiare a quelli delle grandi metropoli internazionali.

Ma soprattutto è piena di hotel e strutture recettive di tutti i livelli e villaggi vacanze con formule “all inclusive” che potrebbero rendere più sostenibile il costo di una vacanza in una meta non consueta.

Cosa visitare

La riserva naturale sottomarina di Coral Beach: è famosa per i fondali marini di eccezionale ricchezza, ed è il ritrovo dei sub appassionati da tutto il mondo. La sua barriera corallina, la più settentrionale del pianeta, si estende per 1.200 metri e bastano maschera, boccaglio e pinne per scoprirne i tesori .

A sud di Coral Beach si trova l’osservatorio sottomarino Coral World, in cui la sala vetrata, situata a 7 metri di profondità, permette di contemplare i fondali corallini. Si può visitare anche il Dolphin Reef (a nord di Coral Beach), dove si può dare da mangiare ai delfini e addirittura nuotare insieme a loro.

mare2 mare 1 eilat aquarium

 

 

 

 

 

 

Cosa  Mangiare

La sera a cena ad Eilat si può fare l’esperienza di una cucina tipica dal gusto locale, dato che i ristoranti offrono una straordinaria varietà di squisitezze provenienti dal Mar Rosso e dal Mar Mediterraneo; si possono gustare carni e pesci ottimi, cucinati con spezie esotiche secondo la migliore cucina nazionale ed internazionale, mentre per la gioia dei vegetariani non mancano frutta, verdure e le delizie casearie della tradizione israeliana.

Ovviamente la cucina è Kosher, di un livello superiore anche all’entroterra. Si possono assaporare piatti kosher diversi da quelli della nostra cucina tradizionale ebraico-romana e in particolare l’hummus, tehina e felafel, cibi influenzati dal gusto esotico di influenza araba.

Inoltre si può gustare la produzione locale di vini di alta qualità e dell’olio di oliva, e i formaggi di tipo francese dal latte di capra e di mucca prodotti nei piccoli caseifici che si stanno sviluppando a livello locale. Per chi volesse rimanere su una cucina di tipo internazionale, comunque, è sempre possibile trovare ristoranti di ogni nazionalità e certo anche ristoranti italiani… ma visitare Eilat è anche l’occasione per gustare la cucina ebraica di ottimo livello e conoscere cultura e usi locali.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando è utile conoscere alcune delle Regole alimentari ebraiche (Kashrut), anche se ad Eilat non è un obbligo per ristoranti e hotel servire piatti kosher, ma i locali che propongono cucina kosher generalmente espongono un certificato kashrut di garanzia emesso dal rabbinato locale. Si definisce cibo kosher sinteticamente, quello osservante le regole imposte dalla religione: si può dire che le regole alimentari ebraiche proibiscano di consumare carne di maiale, e degli animali non ruminanti e privi della spaccatura dello zoccolo, così come sono proibite le ostriche, i frutti di mare, e qualsiasi pietanza in cui siano presenti contemporaneamente carne e latte.

Ricetta dell’Hummus di ceci (il più tradizionale):

hummus_di_ceci_classico

La ricetta tradizionale dell’hummus di ceci indica di utilizzare ceci essiccati da lasciare in ammollo per dodici ore e da lessare per poi lasciarli raffreddare e frullarli con prezzemolo fresco, uno spicchio d’aglio, il succo di mezzo limone, due cucchiai di salsa tahina (crema di sesamo), un pizzico di pepe e di paprika. Unite agli ingredienti anche olio extravergine.

Non bisogna tirarsi indietro neanche di fronte ai dolci “Halva” a base di sesamo della tradizione mediorientale! … e poi spazio alla curiosità!

ricetta-Halva-300x213

Eilat è un ottimo punto di partenza per visitare l’intera regione ed intervallare escursioni suggestive ed avventurose a relax in spiaggia.

נסיעה טובה

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: