Cos’è la fattura elettronica?

Cercando di essere il più chiaro possibile possiamo affermare che una fattura elettronica è un documento digitale il quale contiene tutte le informazioni necessarie relative alla fattura ed al mittente ed ha lo stesso valore di una fattura cartacea.
Si tratta di un documento digitale il quale include i contenuti ed i dati del mittente in modo sicuro evitando la necessità di stampa.

Cosa dice la legge?

A partire dal 1 gennaio 2019 il mondo della fatturazione per la maggior parte dei titolari di partita IVA è cambiato. Infatti, per poter emettere delle fatture elettroniche conformi alla legge non basta solamente creare una fattura cartacea o in pdf e spedirla al cliente. Al contrario. E’ indispensabile produrre una fattura in formato XML ed inviarla al Sistema di Interscambio (SdI) il quale effettua dei controlli sul documento relativi alla presenza dei dati obbligatori per la fatturazione. Non appena questi controlli vengono superati, l’SdI provvede a consegnare la fattura al destinatario in base all’indirizzo telematico (ovvero un Codice Destinatario o indirizzo PEC) specificato sulla fattura.
Diventa quindi importante munirsi di un programma di fatturazione come Legalinvoice PRO per imprese e Partite IVA di InfoCert, il quale permette di gestire la fatturazione elettronica direttamente dal tuo conto e in modo semplice e intuitivo.

Requisiti delle fatture elettroniche

La fatturazione elettronica è stata introdotta dal Decreto Legislativo 52/2004 con una serie di regole le quali prevedono che:

  • i dati non possano essere modificati;
  • deve essere riportata la data e l’ora di creazione della fattura;
  • deve essere presente la firma elettronica del titolare, elemento che garantisce l’autenticità del documento;
  • il formato sia XML (sigla di eXtensible Markup Language);
  • le fatture devono essere trasferite con il codice identificativo dell’ufficio di destinazione (per la PA), il Codice Destinatario o l’indirizzo PEC del titolare di partita IVA;
  • le fatture devono essere spedite attraverso il Sistema di Interscambio (SdI).

Fattura elettronica e nota di credito

In seguito all’introduzione della fattura elettronica, il ruolo della nota di credito non cambia sostanzialmente. Infatti, la nota di credito deve essere emessa solo quando si deve correggere una fattura già emessa. Nel caso della fatturazione elettronica, una fattura si considera emessa quando supera i controlli del SdI e viene consegnata al cliente. Dunque, se la fattura non supera i controlli e viene rifiutata dal SdI non si considera emessa.
Se, però, la fattura è già stata consegnata bisognerà emettere una regolare nota di credito elettronica perchè la correzione sia valida dal punto di vista fiscale.

Chi non deve emettere fattura elettronica?

Non tutti, però, hanno l’obbligo di dover eseguire fatture elettroniche. Da questo obbligo sono esonerati per ragioni di semplificazione i contribuenti del regime di vantaggio, quello forfettario e i piccoli produttori agricoli. Ovviamente, il fatto che non siano obbligati non impedisce loro di poter utilizzare questo nuovo metodo di trasmissione delle fatture.

Vantaggi della fatturazione elettronica

Questo nuovo metodo di fatturazione è stato introdotto con l’obiettivo di raggiungere alcuni importanti scopi. Primo tra tutti quello di ridurre in maniera sostanziale l’uso della carta digitalizzando le procedure di emissione, la gestione e conservazione dei documenti fiscali. Allo stesso modo, tutto questo rende la relazione tra cliente e fornitore più efficiente grazie al riferimento alla data e ora di emissione e consegna, facilmente tracciabile grazie al SDI. Inoltre, tutto questo rende la contabilità semplificata ancora più facile rimuovendo l’onere della tenuta dei registri IVA per questi soggetti. In aggiunta, la trasmissione telematica viene incoraggiata anche dal fatto che scendono a 2 anni i termini di accertamento fiscale per tutti i soggetti che emettono e ricevono solo fatture e ricevono pagamenti con mezzi tracciabili per importi superiori a 500 euro. Infine, la fatturazione elettronica facilita la consultazione dei documenti che sono sempre disponibili sulla piattaforma Fatture e Corrispettivi dell’Agenzia delle Entrate.

 

 

Share

Commenti

commenti