Cheeky Exploits, la goliardia torna e Instagram ne esalta i fasti

Cheeky Exploits è stato un fenomeno qualche anno fa. Se ne è parlato a lungo in tutto il mondo. Un fenomeno di costume, cattivo costume, mal costume… senza costume che ha spopolato in tutto il mondo. Di Fatto il Cheeky Exploits è in parole povere “mostrare le chiappe“. Vi ricordate nel film “Amici Miei”, o negli anno ottanta i “Nerds”. Il significato era irriverente, era di manifesta provocazione, un qualcosa di beffardo, declassato a goliardico col tempo.

Ora grazie a Instagram e ai tanti siti web di fotografi, di Arte fotografica, le “ciappette” hanno acquisito un ruolo importantissimo. Possono oltrepassare sul web il guardingo controllo di Google – sempre pronto a sanzionare. Le chiappe non sono  considerate provocanti, o ambito sessuale,  ma mostrano spesso paesaggi e luoghi noti, paesaggi naturali e naturalistici che si trasformano in naturisti, senza scandalizzare. Tante, tantissime immagini si susseguono sul web, alla voce Cheeky Exploits.

Ora non ci è permesso mostrarle, ma la cosa non ha età, si parte dai giovani, agli adulti, fino agi anziani. Non si capisce bene il significato e lo scopo di tutto ciò, però posso ammettere, da un veloce passaggio sul web che la cosa non stona. Non la capisco in realtà, ma non mi infastidisce. semplicemente…boh.

Cheeky Exploits tradotto è =Exploit sfacciato

Si potrebbe anche organizzare un concorso, a tema  ciappette, per movimentare la monotonia. Dare ad un paesaggio quel sorriso in più, come dire avere la faccia come….. In questo caso non può essere detto. Viene già mostrato senza alcuna vergogna, imbarazzo o pietà.

Questa moda, ormai dilagante sui social, #cheekyexploits sarebbe nata da Londra, come forma artistica, nella  zona di Holland Park. La potenza dei social network però ha reso questa moda virale, diffondendola in tutto il mondo. Il lato B mostrato in qualsiasi occasione, tempo, ora, circostanza, in un museo, o in un panorama. Taluni l’hanno equiparrata ad una forma di  “street art”. Mi sembra di starmi ad arrampicare sugli specchi, ma questo è quanto raccontato ovunque. Cambia il modo di esporre, raccontare e comunicare, il fenomeno #cheekyexploits rientra tra le novità di un millennio veloce, immediato e irriverente, forse alla ricerca di qualcosa di divertente, ma dipende dalle chiappe.

Comunque fate un giro sul profilo instagram #cheekyexploits, ne vedrete delle belle, ma anche delle brutte, tante affollate, all’aperto, in paesaggi marini, montani, cittadini, secche o grasse, bianche o abbronzate.

https://www.instagram.com/cheekyexploits/?hl=it

 

Share

Commenti

commenti