Cantante incinta vuole esibirsi seduta. Il boss la uccide [video]

Un fatto fuori da ogni comune senso avvenuto in Pakistan, dove la cantante incinta Samina Sindhu si è rifiutata di alzarsi per cantare e viene così uccisa durante un’esibizione.

Islamabad si fa scenario di un duplice omicidio durante una cerimonia di circoncisione dove la donna aveva accettato di esibirsi per bisogno di soldi.e indicazioni del ginecologo erano quelle di restare comunque seduta per la situazione a rischio nel suo sesto mese di gestazione.

Il boss che l’aveva ingaggiata non ha apprezzato e le ha chiesto più volte di alzarsi in piedi.

Questo nel distretto di Larnaka della provincia meridionale di Sindh. Lei, Samina Sammo, cantante di 24 anni nota nel Paese con il nome di Samina Sindhu, avrebbe dovuto esibirsi con tutto il suo repertorio durante una festa al villaggio di Kanga.

Lui, boss locale presente all’evento, Tarique Ahmad, probabilmente alterato dall’uso di droghe o alcolici, ha iniziato a chiedere alla giovane cantante di alzarsi in piedi per cantare, ma al suo ennesimo rifiuto le ha sparato davanti a tutti.

La giovane donna è stata subito portata in ospedale dove però  è morta subito dopo il ricovero. Niente da fare neanche per il bambino che portava in grembo, ancora troppo piccolo per venire al Mondo. L’assassino è ora in  arciere ma sono state avviate le indagini sul caso.

Sui social sono stati postati dei video dove si vede chiaramente il momento dello sparo e della donna che cade in terra.  Il marito, ha presentato la denuncia al commissariato di polizia, dichiarando che sua moglie aveva accettato di cantare ma che per motivi precauzionali aveva deciso di farlo seduta. La denuncia depositata è per duplice omicidio della donna e del piccolo mai nato.

Share

Commenti

commenti