Ai bambini vengono insegnati i diritti LGBTQ in alcune scuole britanniche: i genitori protestano

bambiniDue pinguini maschi stanno lottando per avere un bambino. Si siedono su una roccia per settimane, pensando che sia un uovo. Un guardiano dello zoo, che si sente dispiaciuto per loro, dà loro un vero uovo invece – che si schiude. “And Tango Makes Three” è una storia vera di pinguini maschi che adottano un uovo e allevano un pulcino insieme al Central Park Zoo di New York. È uno dei tanti libri per bambini sull’uguaglianza e la diversità sparsi per le aule della Anharton Park Primary School in mattoni rossi nella seconda città britannica di Birmingham.

Bambini

Copertina del libro “And Tango makes three”

Il libro, insieme ad altri titoli tra cui “My Princess Boy” e “We Are Family”, fa parte di un curriculum che insegna agli studenti di età compresa tra i 6 e gli 11 sui diritti umani e le caratteristiche legalmente protetti dalla discriminazione da parte del Regno Unito 2010 Equality Atto. Questi coprono la razza, la religione, la riassegnazione di genere e l’orientamento sessuale.Ma il curriculum di Anderton Park e di molte altre scuole di Birmingham ha scatenato mesi di scontri tra insegnanti e genitori principalmente musulmani che ritengono inappropriato che le scuole primarie insegnino ai loro figli cose come i diritti LGBTQ o le relazioni omosessuali.Da marzo, manifestanti arrabbiati – a volte a centinaia – si sono radunati fuori da Anderton Park, dove la maggioranza degli studenti è musulmana, per protestare.

bambini

Frammento dal libro per bambini “My Princess Boy”

Gli studenti sono stati a volte tirati fuori dalla classe per un giorno e gli insegnanti dicono di essere stati molestati ai cancelli della scuola e online.I manifestanti rappresentano una miscela di genitori e membri interessati della comunità. Amir Ahmed divenne uno dei suoi leader, nonostante non avesse un figlio ad Anderton Park, perché disse che era preoccupato per ciò che i bambini della sua comunità venivano insegnati. Ha detto alla CNN che c’era “un programma e uno sforzo concertato per cambiare l’atteggiamento e le convinzioni dei bambini sulla sessualità lontano dai nostri valori tradizionali”.

Il preside della scuola, Sarah Hewitt-Clarkson, è stato sfidante di fronte alle proteste.”Ci sono molte cose che possono essere la colla che tiene insieme la matematica e le lezioni di musica di inglese, storia e geografia – e in questa scuola, è il nostro ethos di uguaglianza“, ha detto sull’importanza di insegnare sulle relazioni LGBTQ.Riferendosi a un segno brandito durante una protesta, ha detto alla CNN: “Se dici” Adamo ed Eva, non Adamo e Steve “, è omofobico.” Nella sezione “domande frequenti” pubblicata sul suo sito web dopo la prima protesta di marzo, Anderton Park ha scritto: “Non stiamo promuovendo l’LGBT, proprio come non stiamo promuovendo l’essere cristiani, essere neri, essere disabili o qualsiasi altra parte della Uguaglianza Agire. Promuoviamo la comprensione di tutti, mostriamo ai bambini che ci sono diversi tipi di persone che ci circondano e rispettiamo tutti, indipendentemente dal loro background o dalla loro provenienza “.A maggio, le ostilità si erano intensificate al punto che la scuola doveva chiudere presto per una pausa di medio termine.

Il mese scorso, un giudice ha dichiarato: “Trovo probabile che il ricorrente (il consiglio comunale di Birmingham) stabilirà al processo alcune delle proteste hanno oltrepassato i limiti legali e si sono perse in comportamenti molesti, allarmanti o angoscianti, attraverso la persistenza, i tempi e il contesto,” ha riportato l’Associazione stampa.Il giudice ha imposto una zona di esclusione temporanea intorno alla scuola fino a quando un processo per verificare se le proteste possano essere riprese fuori dalla scuola si svolgerà a luglio.Ma il dibattito si è infuriato su ciò che può essere insegnato ai bambini in classe – e se le credenze di alcune minoranze, che vedono l’omosessualità come moralmente sbagliata – può sostituire la necessità di insegnare i diritti umani fondamentali in una moderna democrazia liberale.

Proteste e disinformazione

bambini

Le proteste ad Anderton Park sono iniziate dopo che il nipote di Shakeel Afsar, 32 anni, ha portato a casa una copia di “My Princess Boy”.”Non permettiamo ai nostri figli che sono ragazze di credere che siano ragazzi, o ragazzi di credere che siano ragazze. Crediamo solo nei due generi, che sono maschi e femmine”, ha detto Afsar, che è uno sviluppatore di proprietà.Incoraggiato dal successo delle dimostrazioni che ha condotto contro un programma in un’altra scuola, Ahmed ha deciso di aiutare Afsar e sua sorella Rosina – gli altri due manifestanti fuori dall’Anderton Park. Ahmed nega di essere omofobico, e dice che le lezioni stanno costringendo i genitori ad avere conversazioni scomode con i loro figli su questioni che contraddicono la loro religione.Fuori dalla scuola, un genitore di Anderton Park che ha rifiutato di fornire il suo nome ha detto che ha sostenuto le proteste. “I bambini non dovrebbero imparare queste cose in così giovane età”, ha detto la donna alla CNN. La disinformazione è diventata un marchio di garanzia delle proteste. Sono stati distribuiti volantini contenenti “materiale sessualmente esplicito” che è stato falsamente accusato di essere stato insegnato nella scuola, ha detto l’attivista locale per i diritti gay Khakan Qureshi, che ha tentato di coinvolgere i manifestanti.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: