Arriva il Cenone di Capodanno, come evitare quel senso di gonfiore post-giorni di festa

A Capodanno è nota la tradizione del Cenone che coinvolge amici e parenti. Tutti seduti tra una portata e l’altra a raccontarsi, a ricordare, a vedere foto, ad mangiare  e consumare cibi  e portate, che vanno ben oltre il gusto del provare nuovi sapori e troppo spesso si trasformano non in un assaggio, ma vere abbuffate accompagnate da fiumi di vino e spumante. Un vero tour de force per il nostro organismo, non abituato (fortunatamente) a tanto cibo. Questo modo di mangiare, oltre ad essere dannoso per il sovraccarico di lavoro per tutti gli organi interessati, ci porta ad accumulare zuccheri e grassi, gas, e quel senso di pesantezza che necessita di qualche tempo per  smaltirlo. A questo spesso si associano altri disturbi, dal mal di testa, alla nausea, a dolori addominali.

La Pancia gonfia e quel senso di pesantezza, si ripercuotono sull’umore e sulla volontà di fare dei giorni a seguire. Gli eccessi si scontano con malumore e sulla sensazione di essere incapaci a muoversi e compiere qualsiasi gesto.

C’è poi spesso un risvolto “intestinale” per quallo che si è consumato e quanto se ne è consumato. Si pensi poi alle intossicazioni – molto frequenti in questi giorni di festa. (il cibo che rovina le feste).

Si manifestano allora: nausea, diarrea, alitosi; tensione addominale, meteorismo ed aerofagia. Il gonfiore può essere dato anche da intolleranze alimentari che irritano l’intestino, che in queste circostanze emergono rispetto alla normali abitudini alimentari.

Con delle piccole attenzioni, in modo naturale e partendo dalla dieta è semplice tornare almeno ad una normale situazione (prefestiva almeno), da cui partire per smaltire quanto accumulato.  Evitare i cibi che fermentano e bevande che contengono gas (sia naturale che addizionato). Aggiungere probiotici e fermenti lattici per ristabilire la flora intestinale e regolarizzare il lavoro.

In questo periodo è meglio evitare il latte, formaggi, i legumi, cavoli e cavolfiori, ma anche i carboidrati, per la presenza del Glutine e tutti i prodotti che lo contengono (così tutto ciò che ha farina che lievita e gonfia).

Pensare di rifugiarsi i alimenti quali frutta e verdura non sempre porta ai risultati sperati. I pomodori infatti possono creare problemi, come anche le verdure dalle foglie larghe. Bisognerebbe adottare una dieta molto bilanciata per un paio di settimane, evitando dolci e alcol e i benefici riguarderanno oltre al gonfiore anche il peso che diminuirà sensibilmente.

Mi raccomando però, alla sera, un pezzetto di cioccolata fondente ci sta bene (contiene anche ferro).

 

 

Share

Commenti

commenti