Apre a Torino LumiDolls, la casa di appuntamenti di bambole in silicone ed è già un successo

Lunedì 3 settembre ha aperto a Torino LumiDolls la prima casa d’appuntamenti inaugurata in Italia per l’intrattenimento sessuale con bambole di silicone.

In pochi giorni è già sold-out e nessuno si sarebbe aspettato un successo del genere, considerando che stiamo parlando di un costo di 80 euro ogni mezz’ora (che salgono a cento ogni ora) che permette di appartarsi in una camera con una ‘sex-doll’ a propria scelta.

Le prenotazioni sono state così numerose che c’è il tutto esaurito fino ai primi di novembre e le bambole sono realizzate in materiale termoplastico, pieghevole e snodabile. 

Stranamente tra i vari clienti non ci sono solo gli uomini, ma anche donne e coppie eterosessuali.

I responsabili della LumiDolls torinese garantiscono assoluto anonimato e discrezione dei loro clienti e questa casa sexy è situata nel quartiere Mirafiori ed è composta da tre camere con doccia e tv che trasmette programmi a luci rosse ed è la prima ad essere inaugurata in Italia per l’intrattenimento sessuale con bambole.

 

La LumiDolls è una società catalana che, prima di Torino, aveva aperto altre case a Barcellona e Mosca e da tutta l’Italia sono arrivate più di 160 richieste di apertura di una nuova sede scatenando la passione di uomini, e donne.

LumiDolls quindi potrebbe sembrare un’idea ridicola per alcuni di voi però pensandoci bene potrebbe rivelarsi un’arma vincente contro lo sfruttamento della prostituzione, considerando che in Italia questo problema ancora non si è risolto e forse chissà se LumiDolls potrebbe iniziare a cambiare le carte in tavola.

Certo, una donna in carne ed ossa è diversa da una bambola in silicone, ma la società LumiDolls dichiara che le loro bambole hanno un qualcosa in più e forse questa casa di appuntamenti legale, igienica e sicura, potrebbe ridimensionare il voluminoso giro d’affari della prostituzione .

 

Share

Commenti

commenti