Affitto a Breve Termine, una nuova possibilità per i proprietari di immobili con Cleanbnb

I proprietari di immobili hanno spesso la necessità di far fruttare i propri beni in qualche maniera. Le tasse sono diventate talmente preponderanti, alte, che spesso  inducono a disfarsi e vendere le seconde case,   oppure ad affittarle. Gli affitti a lungo termine però si sono dimostrati spesso un’arma a doppio taglio. E’ finito il tempo dell'”inquilino” per tanti anni. L’affitto non è più una forma d’investimento garantito. Ci sono state (e ci sono) tante cause che vedevano contrapposti Proprietario  e locatore in cui quest’ultimo  adducendo diverse motivazioni, risultava insolvente. Una soluzione? Affidarsi a società che garantiscano un’entrata fissa, tolte le proprie competenze per il servizio.  Un nuovo Mercato sono le locazioni a breve termine. In città dove turisticamente c’è molta richiesta, questa tipologia contrattuale, si sta diffondendo velocemente. Il tutto è tutelato da un contratto. Sono società che hanno una struttura composta da commercialisti ed ufficio legale, nonché da un’assicurazione che tutela la loro attività e gli interessi del proprietario mandante.

Città come  Milano, Firenze, Roma e Venezia sono le mete più gettonate. Forti impennate anche nelle località turistiche che vedranno probabilmente un’ulteriore crescita per le vacanze natalizie e i ponti di dicembre.

Interessante notare come Venezia renda più di Milano, Roma sia l’ultima con molta probabilità perchè il mercato è frazionato e meno professionale e Bologna invece è quella che negli ultimi mesi è entrata in classifica e rende più di Milano e Roma.

In questo dinamico contesto si inserisce CleanBnB, la startup innovativa e made in Italy che semplifica la vita ai proprietari degli immobili con servizi ad elevato valore aggiunto.

 

Dopo la felice esperienza del crowdfunding dello scorso anno, con l’ingresso di decine di nuovi soci e la creazione di un modello seguito da molte altre startup nei mesi successivi, si sono conclusi con successo nella prima metà del 2017 due ulteriori round di aumento di capitale, per un valore di 200.000 euro, dedicato all’ingresso di operatori strategici e di settore. Tra i nuovi soci, strategica è la presenza di Shark Bites, principale venture capital italiano focalizzato su startup a elevato potenziale, da sempre attento all’hospitality (collegato, per esempio, a iniziative quali lastminute.com).

 

“La nostra offerta è semplice – racconta Tatiana Skachko, General Manager dell’azienda – e permette di coprire le principali città sia con il Pacchetto Full (servizio completo, inclusa la completa gestione operativa del soggiorno, gli adempimenti burocratici e la copertura assicurativa), sia le primarie località turistiche con il Pacchetto Base (gestione della visibilità dell’immobile, flusso di prenotazioni e revenue management)”.

Oggi CleanBnB offre i propri servizi in una ventina di città – tra cui Milano, Firenze, Roma, Venezia, Padova, Vicenza, Bologna, Torino, Napoli, Palermo, Bergamo e Genova – e nei principali centri della costa veneta (Lignano, Bibione, Jesolo), Ostuni e Salento in Puglia, Olbia e la costa meridionale della Sardegna, isola d’Elba e campagna pisana/senese in Toscana, valli di Lanzo e Bardonecchia in Piemonte.

Share

Commenti

commenti