Kersti Kaljulaid, il Presidente Estone criticato perché “emotivamente turbata”

Kersti Kaljulaid, presidente della Repubblica dell’Estonia

La prima donna presidente dell’Estonia, Kersti Kaljulaid, è stata criticata dal nuovo ministro degli interni del paese per essere stata una donna “emotivamente turbata”, dopo aver abbandonato la cerimonia giurata di un ministro del Gabinetto di fronte alle accuse di violenza domestica. Il ministro accusato si è dimesso il giorno dopo.

Mart Helme, ministro degli Interni e presidente del partito popolare conservatore estone di estrema destra, (EKRE), ha fatto questa osservazione durante una conferenza stampa di giovedì. Helme ha detto che il presidente ha agito come una donna incapace di tenere le sue emozioni sotto controllo, secondo l’Estonian Public Broadcasting (ERR), una fonte di notizie finanziata pubblicamente.

Una donna emozionata può permetterselo“, ha detto Helme ai giornalisti. “Ma Kersti Kaljulaid non è solo una donna, ma piuttosto il Presidente della Repubblica“.

Il presidente Kaljulaid deve ancora rispondere alle sue critiche. La CNN ha raggiunto il suo ufficio ma non ha ricevuto risposta.

Kaljulaid ha lasciato la camera lunedì mentre Marti Kuusik prestava giuramento, lasciandolo a salutare una sedia vuota.

Kuusik ha prestato giuramento come ministro per le tecnologie informatiche e per il commercio estero poco dopo che il settimanale investigativo Eesti Ekspress ha riferito per la prima volta le accuse di abusi domestici nei suoi confronti. La polizia ha lanciato rapidamente un’indagine criminale su Kuusik e, martedì, Kaljulaid ha dichiarato di aver sollevato il politico EKRE dalle sue funzioni.

Kuusik, che ha negato qualsiasi illecito, ha dichiarato in una dichiarazione che le accuse contro di lui erano “calunniose”.

Non sono uno che si impegna nella violenza“, ha detto Kuusik dopo aver annunciato che avrebbe rinunciato. “A partire da ora, la decisione dell’ufficio del pubblico ministero di avviare un procedimento penale contro di me è stata aggiunta al terrificante attacco dei media lanciato contro di me nei giorni scorsi. In una situazione come questa non è possibile per me svolgere il mio lavoro di ministro Inoltre, il resto del governo non è in grado di lavorare normalmente “.

Helme chiamò la storia che portò alla cacciata di Kuusik una “incostituzionale caccia alle streghe“, esprimendo dubbi sulle azioni del Presidente.

Ma il primo ministro Juri Ratas, leader del partito di centro estone e il nuovo governo di coalizione del paese, ha detto che Kaljulaid è stata libera di agire come voleva.

“Il modo in cui il presidente ha voluto agire durante il giuramento del governo è il suo diritto“, ha detto, aggiungendo che, dopo essere stato informato dalla polizia estone e dall’ufficio del procuratore, era sicuro che le dimissioni di Kuusik fossero la giusta chiamata.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: