13 tonnellate di acqua per produrre uno smartphone, secondo Friends of the Earth

Friends_of_the_Earth

Sono dati a dir poco allarmanti quelli diffusi negli ultimi giorni da una indagine condotta da Trucost per Friends of the Earth, rete che comprende le organizzazioni ambientali più conosciute in 74 paesi, e che pone l’attenzione sullo spreco di risorse idriche e del suolo attribuite alla produzione di oggetti di uso quotidiano.

In particolare, l’obiettivo di Friends of the Earth è quello di invogliare il settore industriale a porre l’attenzione non solo sulla riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambiente affidandosi a fonti di energia rinnovabile, ma di ridurre in maniera significativa l’impatto sull’ambiente causato dallo spreco di risorse idriche e del suolo.

I dati evidenziati da Friends of the Earth confermano, ad esempio, come siano necessari fino a 13 tonnellate di acqua e  18 metri quadrati di suolo per produrre uno smartphone. Dati che raggiungono 14.5 tonnellate di acqua e 50 metri quadrati di suolo per un paio di stivali di pelle, e ancora 4 tonnellate di acqua per produrre una t-shirt e 1 tonnellata di acqua per una barretta di cioccolato.

Se da un lato gli sprechi sono da attribuire al mancato utilizzo, in molti casi, di processi di smaltimento di scarti e rifiuti dovuti alla produzione, in larga parte contribuiscono all’impatto sull’ambiente gli imballaggi dei prodotti.

Quest’ultimo elemento contribuisce allo spreco di acqua e suolo per il 20% del totale nella produzione di prodotti di abbigliamento e fino all’84% nella produzione di giocattoli.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: